Massimo e Alessandro

PRODOTTI IN PROMO!

Carne Scottona: tra le prime 5 carni preferite dagli italiani

carne scottona-cannelloni ripieni di carne fatto in casa da Benedetta-ragù di carne-carne di angus-pasticcio di carne

Condividi con i tuoi amici!

Una delle carni preferite dagli italiani è la Carne Scottona

Indice

Carne Scottona: Un Viaggio nel Gusto e nella Tradizione

La carne Scottona è un tesoro culinario che affonda le radici nella storia e nella passione per la buona tavola.

In questo articolo, esploreremo le caratteristiche di questa prelibatezza, scopriremo come preparare deliziosi cannelloni ripieni di carne fatto in casa da Benedetta, esploreremo il mondo del ragù di carne, e ci immergeremo nella ricchezza della carne di Angus.

Infine, concluderemo con un tocco di comfort: il pasticcio di carne.

carne scottona-cannelloni ripieni di carne fatto in casa da Benedetta-ragù di carne-carne di angus-pasticcio di carne

Carne Scottona: Un Introduzione Gustosa

Cos’è la Carne Scottona?

La carne Scottona è un termine che evoca tradizione, qualità e sapore.

Ma da dove proviene questo nome intrigante?

La sua storia risale alle verdi colline scozzesi, dove l’Angus, un bovino di razza pregiata, ha conquistato il cuore degli allevatori e dei buongustai.

L’Angus femmina, chiamata Scottone, è una vera regina della carne. Il suo nome deriva da un antico termine che significa “carne calda”, poiché durante il calore del ciclo riproduttivo, la carne di Scottone diventa succosa e saporita.

Caratteristiche della Carne Scottone

La carne di Scottone è una sinfonia di sapori e consistenze:

  • Morbidezza: Ogni boccone si scioglie in bocca, regalando una sensazione di comfort e piacere.
  • Sapidità e Dolcezza: Il sapore è deciso ma dolce, con un equilibrio perfetto tra intensità e delicatezza.
  • Aroma Intenso: Il grasso intramuscolare si scioglie durante la cottura, sprigionando un profumo avvolgente.

Carne di Angus: Il Re dell’Allevamento

L’Angus, originario della Scozia, è un bovino senza corna, dal pelo raso e dal tronco possente. Le sue caratteristiche includono:

  • Marmorizzazione: Piccole infiltrazioni di grasso che rendono la carne tenera e gustosa.
  • Sapore Intenso: La carne di Angus è nota per il suo gusto ricco e avvolgente.
  • Adattabilità: Si è diffuso in tutto il mondo, dall’America all’Irlanda, dall’Argentina all’Australia.
carne scottona-cannelloni ripieni di carne fatto in casa da Benedetta-ragù di carne-carne di angus-pasticcio di carne

Carne di Angus: Un Boccone di Eccellenza

Preparare una bistecca di Angus è un rituale di passione e cura. Ricordate:

  • Carne di Qualità: Equilibrate manzo e maiale per una carne perfetta.
  • Cottura Lunga e Lenta: Il ragù deve ristringersi bene, sprigionando tutti i suoi aromi.
  • Variante: Aggiungete latte, zucchero o bicarbonato

Cannelloni Ripieni di Carne Fatti in Casa da Benedetta

cannelloni ripieni di carne sono un classico della cucina italiana, un piatto che unisce la morbidezza della pasta all’intensità del ripieno di carne. Ecco la procedura per preparare questa deliziosa ricetta:

Ingredienti (per 8 porzioni):

  • 500 g di carne macinata mista (manzo e suino)
  • 450 g di spinaci lessati e strizzati
  • 30 sfoglie di pasta fresca per cannelloni
  • 2 mozzarelle
  • 50 g di grana grattugiato
  • 700 g di sugo di pomodoro
  • Sedano, carote, cipolle per il soffritto
  • Noce moscata, sale, olio extravergine d’oliva

Procedura:

  1. Preparazione del Soffritto:
    • Tritate sedano, carota e cipolla e soffriggeteli in una casseruola con un filo d’olio extravergine d’oliva.
  2. Preparazione del Ripieno:
    • Aggiungete la carne macinata al soffritto e lasciate cuocere mescolando più volte.
    • Unite gli spinaci tagliuzzati, una grattata a piacere di noce moscata e salate.
    • Dopo qualche minuto, spegnete il fuoco, incorporate metà del grana e lasciate intiepidire.
  3. Preparazione delle Sfoglie di Pasta:
    • Lessate le sfoglie di pasta in acqua salata per 3-4 minuti.
    • Passatele sotto l’acqua fredda per fermare la cottura e mettetele ad asciugare su un panno.
  4. Farcitura dei Cannelloni:
    • Tagliate le mozzarelle a striscioline.
    • Farcite ogni sfoglia distribuendo al centro il ripieno di carne e aggiungendo una strisciolina di mozzarella.
    • Arrotolate la pasta per formare il cannellone.
  5. Composizione e Cottura:
    • Stendete un po’ di sugo di pomodoro in una teglia.
    • Disponete i cannelloni e ricoprite con altro sugo.
    • Cospargete con il grana rimanente.
    • Infornate in forno ventilato a 180°C per 30 minuti.
  6. Una volta cotti, i cannelloni di carne fatti in casa sono pronti per essere portati in tavola!

Questo piatto è perfetto per il pranzo della domenica o per condividere un pasto in famiglia. Accompagnatelo con una fresca insalata verde e godetevi ogni boccone di comfort. Buon appetito! 🍝🧀🥩

carne scottona-cannelloni ripieni di carne fatto in casa da Benedetta-ragù di carne-carne di angus-pasticcio di carne

Ragù di Carne: Un Viaggio nei Sapori

Il ragù di carne è un abbraccio caldo e avvolgente. È una preparazione che varia da regione a regione, ma la sua essenza è sempre la stessa: strati di carne, pasta e formaggio che si fondono in un abbraccio di comfort. Ecco come preparare un ragù di carne classico e irresistibile:

Ingredienti (per 4 persone):

  • 300 g di carne macinata (di manzo)
  • 250 g di carne macinata (di suino)
  • 700 ml di passata di pomodoro
  • Olio extravergine d’oliva, vino bianco, sedano, carota, cipolla, noce moscata, sale

Procedura:

  1. In una padella, scaldare l’olio d’oliva e rosolare la carne macinata fino a doratura.
  2. Aggiungere la cipolla, l’aglio e il peperoncino (se usato).
  3. Versare il vino rosso e lasciar evaporare.
  4. Aggiungere i pomodori pelati, il sale, il pepe e il rosmarino.
  5. Coprire e cuocere a fuoco medio-basso per circa 30-40 minuti.
  6. Servire con contorno di verdure o pane.

Il ragù di carne è perfetto per condire la pasta, le tagliatelle o le lasagne. Accompagnatelo con un buon vino rosso e godetevi ogni boccone di comfort. Buon appetito! 🍝🥩 

Ragù Napoletano: Un Viaggio tra Leggenda e Tradizione

Il ragù napoletano, noto anche come sugo alla napoletana, è un condimento iconico della cucina partenopea.

La sua storia è avvolta da leggende e tradizioni, e la sua origine risale a tempi antichi. Scopriamo insieme le radici di questo piatto ricco e saporito.

La Leggenda del Ragù

Secondo una suggestiva leggenda, a Napoli alla fine del Trecento esisteva la Compagnia dei Bianchi di Giustizia, che percorreva la città a piedi invocando “misericordia e pace”.

La compagnia giunse presso il “Palazzo dell’Imperatore”, tuttora esistente in via Tribunali, che fu dimora di Carlo, imperatore di Costantinopoli, e di Maria di Valois, figlia di re Carlo d’Angiò.

All’epoca, il palazzo era abitato da un signore nemico di tutti, tanto scortese quanto crudele, e che tutti cercavano di evitare.

La predicazione della compagnia convinse la popolazione a rappacificarsi con i propri nemici, ma solo il nobile che risiedeva nel “Palazzo dell’Imperatore” decise di non accettare l’invito dei Bianchi, nutrendo da sempre antichi e tenaci rancori.

Non cedette neanche quando il figliolo di tre mesi, in braccio alla balia, sfilò le manine dalle fasce e incrociandole gridò tre volte: “Misericordia e pace”.

Il nobile era accecato dall’ira, serbava rancore e vendetta, e un giorno la sua donna, per intenerirlo, gli preparò un piatto di maccheroni.

La provvidenza riempì il piatto di una salsa piena di sangue. Finalmente, commosso dal prodigio, l’ostinato signore si rappacificò con i suoi nemici e vestì il bianco saio della Compagnia.

Sua moglie, in seguito all’inaspettata decisione, preparò di nuovo i maccheroni, che anche quella volta, come per magia, divennero rossi.

Ma quel misterioso intingolo aveva uno strano e invitante profumo, molto buono, e il signore nell’assaggiarlo trovò che era veramente buono e saporito. Lo chiamò così “raù”, lo stesso nome del suo bambino.

Caratteristiche del Ragù Napoletano

Il ragù napoletano è un condimento ricco e corposo, preparato con cura e passione. Le sue caratteristiche includono:

  • Carne di Qualità: Si utilizza una combinazione di carne di manzo e suino, equilibrando i sapori.
  • Lunga Cottura: Il ragù richiede tempo e pazienza, cuocendo lentamente fino a diventare denso e saporito.
  • Soffritto di Verdure: Sedano, carota e cipolla sono la base aromatica di questo piatto.

La Ricetta del Ragù Napoletano

Ingredienti:

  • 300 g di carne macinata (di manzo)
  • 250 g di carne macinata (di suino)
  • 700 ml di passata di pomodoro
  • Olio extravergine d’oliva
  • Vino bianco
  • Sedano, carota, cipolla
  • Sale, pepe nero

Procedura:

  1. Pulite e tritate finemente sedano, carota e cipolla.
  2. In una pentola, soffriggete le verdure in olio d’oliva.
  3. Aggiungete la carne macinata e lasciate rosolare.
  4. Versate il vino bianco e lasciate evaporare.
  5. Aggiungete la passata di pomodoro, sale e pepe.
  6. Cuocete a fuoco lento per circa 2 ore, finché il ragù diventa denso e saporito.

Il ragù napoletano è perfetto per condire la pasta, le lasagne o per accompagnare il pane

Ragù alla Bolognese: Un Sugo Ricco e Saporito

Il ragù alla bolognese è un condimento classico della cucina italiana, ideale per le tagliatelle e le lasagne. Ecco la ricetta tradizionale per preparare questo sugo delizioso:

Ingredienti (per 4 persone):

  • 300 g di carne macinata di manzo (non troppo magra)
  • 250 g di carne macinata di maiale (non troppo magra)
  • 700 ml di passata di pomodoro
  • 1 cipolla bianca piccola
  • 70 g di sedano
  • 70 g di carota
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 100 ml di vino rosso (bene anche il bianco)
  • 50 ml di latte intero
  • 1 rametto di rosmarino fresco (facoltativo)
  • Sale e pepe

Procedura:

  1. Preparazione del Soffritto:
    • Tritate finemente la cipolla, il sedano e la carota.
    • In una casseruola, scaldate l’olio d’oliva e soffriggete le verdure a fuoco basso fino a che diventano tenere.
  2. Aggiunta della Carne:
    • Aggiungete la carne macinata di manzo e di maiale alla casseruola.
    • Rosolate la carne fino a che cambia colore.
  3. Sfumatura con Vino:
    • Versate il vino rosso e lasciate evaporare.
  4. Aggiunta del Latte:
    • Aggiungete il latte e lasciate assorbire a fuoco medio.
  5. Passata di Pomodoro e Rosmarino:
    • Incorporate la passata di pomodoro e il rametto di rosmarino (se usato).
    • Regolate di sale e pepe.
  6. Cottura Lenta:
    • Coprite la casseruola senza sigillare con il coperchio.
    • Cuocete a fuoco bassissimo per almeno 2 ore, mescolando di tanto in tanto.

Il ragù alla bolognese è pronto per arricchire le vostre tagliatelle, lasagne o altri piatti di pasta. Buon appetito! 🍝🥩

carne scottona-cannelloni ripieni di carne fatto in casa da Benedetta-ragù di carne-carne di angus-pasticcio di carne

Ragù alla Bolognese: Un Viaggio tra Leggenda e Tradizione

Il ragù alla Bolognese è un condimento iconico della cucina emiliano-romagnola, noto in tutto il mondo per la sua ricchezza di sapori e la sua versatilità. Esploriamo le origini e le leggende che circondano questo piatto tradizionale.

Origini del Ragù alla Bolognese

La storia del ragù alla Bolognese è avvolta da mistero e tradizione. Mentre non esiste una versione univoca delle sue origini, alcune teorie e leggende ci aiutano a comprendere come questo piatto sia diventato parte integrante della cucina bolognese.

Leggenda del Bolognese:

    • Secondo una suggestiva leggenda, il ragù alla Bolognese nacque nel Medioevo, quando un cuoco bolognese decise di preparare un piatto speciale per l’arcivescovo di Bologna. Il cuoco scelse di utilizzare ingredienti locali, come la carne di manzo e il vino rosso, e cucinò il tutto lentamente fino a ottenere una salsa densa e saporita. L’arcivescovo fu così colpito dal piatto che lo definì “da leccarsi i baffi” (in dialetto bolognese: “da leccar i mèd”) e lo rese celebre in tutta la città.
    • Questa leggenda, sebbene romantica, non ha basi storiche concrete. Tuttavia, contribuisce a creare un’aura di mistero e passione intorno al ragù bolognese.
    • Tradizione e Passione:
      • Indipendentemente dalle origini esatte, il ragù alla Bolognese è diventato parte integrante della cucina bolognese e dell’identità culturale della regione. La sua preparazione richiede tempo, cura e passione, e ogni famiglia bolognese ha la propria versione segreta e tramandata di questa ricetta.

In sintesi, il ragù alla Bolognese è un piatto che unisce storia, leggenda e tradizione, e continua a deliziare i palati di chiunque lo assaggi. Buon appetito! 

Ragù alla Bolognese e Ragù Napoletano: Le Differenze

Il ragù di carne alla bolognese e il ragù di carne napoletano sono due piatti iconici della cucina italiana, ma presentano alcune differenze sostanziali. Scopriamole insieme:

  1. Taglio della Carne:

    • Nel ragù di carne alla bolognese, la carne viene tritata finemente, creando una salsa densa e ricca. Si utilizza una combinazione di carne di manzo e suino.
    • Nel ragù di carne napoletano, invece, si utilizzano pezzi di carne intera, non tritata. Questo conferisce al sugo una consistenza più rustica e un sapore diverso.
  2. Tempi di Cottura:

    • Il ragù alla bolognese richiede una cottura lenta e prolungata, fino a diventare denso e saporito.
    • La preparazione del ragù napoletano può variare, ma spesso coinvolge una cottura più lunga rispetto a quella del ragù bolognese. La consistenza della salsa può essere più liquida rispetto alla versione emiliano-romagnola.
  3. Ingredienti:

    • Entrambi i ragù di carne prevedono l’uso di carne di manzo e suino, ma le proporzioni e gli aromi possono variare.
    • Nel ragù alla bolognese, si aggiungono sedano, carota, cipolla, vino rosso e latte.
    • Nel ragù napoletano, oltre alla carne, si utilizzano spesso pomodori freschi o pelati, aglio, basilico e peperoncino.
  4. Origini e Storia:

    • Il ragù alla bolognese ha origini emiliane e romagnole. La sua ricetta classica è stata descritta per la prima volta dal gastronomo Pellegrino Artusi nel 1891.
    • Il ragù napoletano ha radici antiche e si tramanda da generazioni nelle cucine partenopee. È legato alla storia della città di Napoli e alla tradizione culinaria campana.

In sintesi, entrambi i ragù sono prelibatezze regionali, ognuna con il suo carattere e la sua storia.

Pasticcio di Carne: Un Abbraccio di Comfort

Il pasticcio di carne è un piatto che avvolge il cuore e lo stomaco con calore e nostalgia. È una preparazione che varia da regione a regione, ma la sua essenza è sempre la stessa: strati di carne, pasta e formaggio che si fondono in un abbraccio di comfort. Ecco come preparare un pasticcio di carne semplice ma irresistibile:

Ingredienti (per 4 persone):

  • 300 g di pasta corta (come rigatoni o penne)
  • 400 g di carne macinata (manzo o misto)
  • 1 cipolla, tritata
  • 2 spicchi d’aglio, tritati
  • 400 ml di passata di pomodoro
  • 200 g di mozzarella, tagliata a cubetti
  • 100 g di Parmigiano Reggiano DOP grattugiato
  • Olio extravergine d’oliva
  • Sale e pepe nero q.b.

Procedura:

  1. Cuocete la pasta in abbondante acqua salata fino a che risulti al dente. Scolatela e tenetela da parte.
  2. In una padella, scaldare l’olio d’oliva e soffriggere la cipolla e l’aglio fino a doratura.
  3. Aggiungere la carne macinata e rosolarla fino a che sia ben cotta.
  4. Versare la passata di pomodoro, salare, pepare e lasciare cuocere per circa 10 minuti.
  5. In una teglia da forno, alternare strati di pasta, carne, mozzarella e Parmigiano grattugiato.
  6. Terminate con uno strato di formaggio.
  7. Cuocere in forno preriscaldato a 180°C per circa 20-25 minuti, finché il formaggio è fuso e dorato.

Il pasticcio di carne è perfetto per le giornate fredde o per condividere un pranzo in famiglia. Accompagnatelo con una fresca insalata verde e godetevi ogni boccone di comfort. Buon appetito! 

 

Carne di Angus alla Griglia con Cipollotti e Lampascioni

La carne di Angus è una prelibatezza, ricavata dall’omonima razza bovina, l’Aberdeen Angus. Questo bovino, originario della Scozia, è allevato principalmente in America, Australia, Irlanda e Argentina. La carne di Angus è particolarmente apprezzata per il suo alto contenuto di grasso intramuscolare, che la rende succosa, tenera e saporita.

Ecco una ricetta semplice e gustosa per preparare lo scamone di Angus alla griglia, accompagnato da cipollotti freschi e lampascioni:

Ingredienti:

  • 500 g di scamone di Angus
  • Rosmarino q.b.
  • Salvia q.b.
  • Origano q.b.
  • Timo q.b.
  • Fiocchi di sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Olio extra vergine di oliva q.b.
  • 4 cipollotti freschi
  • 10 lampascioni

Procedura:

  1. Per prima cosa, preparate un trito con le erbe aromatiche (rosmarino, salvia, origano e timo).
  2. Trasferite il trito in una ciotola e aggiungete sale, pepe e olio extra vergine d’oliva.
  3. Mescolate bene gli ingredienti e spennellate la carne di Angus con questa marinata, in modo da aromatizzare tutta la superficie.
  4. Cuocete lo scamone sulla griglia calda per circa 6 minuti per lato.
  5. Tagliate la carne di Angus in fette alte circa 1 cm e lasciatela riposare.
  6. Condite con fiocchi di sale e olio extra vergine di oliva.
  7. Tagliate i cipollotti e i lampascioni grossolanamente e cuoceteli sulla griglia per 15 minuti.
  8. Eliminate eventuali parti bruciate e servite i cipollotti e i lampascioni insieme alla carne.

Questo piatto è perfetto per gli amanti della carne e per chi vuole gustare l’autentico sapore dell’Angus.

Seguici anche sui social:

 

https://www.instagram.com/anticamacelleriaitaliana/

https://www.facebook.com/anticamacelleriaitaliana

https://twitter.com/AMacelleria

antipasti di carne-carne secca-carne argentina-carne cruda-tartare di carne