Massimo e Alessandro

PRODOTTI IN PROMO!

Carne Kobe Prezzo: dai 200 dollari americani in su!

carne kobe-carne wagyu-carne kebab-carne picanha-tomahawk carne-

Condividi con i tuoi amici!

La carne  Kobe è una varietà di Wagyū, una parola che significa “mucca giapponese”.

Indice

Carne Kobe prezzo

La carne Kobe, rinomata per il suo sapore, tenerezza e struttura grassa, è una prelibatezza culinaria. Ma quanto costa? Ecco alcune informazioni interessanti:

  1. Cos’è la carne Kobe?

    • La carne  Kobe è una varietà di Wagyū, una parola che significa “mucca giapponese”. La razza coinvolta è la Japanese Black, conosciuta per l’alta percentuale di grassi insaturi e la sua intensa marezzatura.
    • Tutto il Kobe è Wagyū, ma non tutto il Wagyū è Kobe. Il nome “Kobe” si riferisce all’area geografica di produzione.
  2. Caratteristiche della carne  Kobe:

    • La carne  Kobe è tenerissima e ha un sapore dolce, quasi burroso, con un retrogusto morbido.
    • La struttura marmorizzata rende questa carne buona e morbida anche da fredda.
  3. Requisiti per la denominazione “Di Kobe”:

    • L’animale deve essere della razza bovina Tajima e nato nella prefettura di Hyōgo.
    • L’allevatore deve far parte della relativa federazione.
    • Deve essere una scottona, un manzo o un bue.
    • Può essere macellato solo in un mattatoio situato a Kobe, Nishinomiya, Sanda, Kakogawa o Himeji nella prefettura di Hyōgo.
    • Deve avere un rapporto di marezzatura di 6º livello o superiore.
    • Il peso lordo del manzo deve essere di 470 kg o inferiore.
  4. Prezzo della carne Kobe:

    • La carne  Kobe è molto costosa. In Italia, vengono  esportati circa 200 animali all’anno.
    • Un pezzo di Kobe viene venduto a circa 500 € al chilo. Quindi, per 100 grammi di carne cruda, ci vogliono 50 €.

In breve, il Manzo di Kobe è una prelibatezza pregiata, ma è riservata a chi ha il portafoglio pesante! 🥩💰

 
carne kobe-carne wagyu-carne kebab-carne picanha-tomahawk carne-

Origine e Caratteristiche della Carne Kobe

La carne Kobe è una delle carni più pregiate al mondo, originaria del Giappone.

Vediamo insieme le sue caratteristiche, l’origine, i prezzi e il miglior metodo per cucinarla.

Origine: La carne di Kobe proviene dalla prefettura di Hyogo, in Giappone.

Per essere certificata come carne di Kobe, devono essere rispettate regole rigide:

Il bovino deve essere nato e allevato esclusivamente nella prefettura di Hyogo.

L’allevatore deve appartenere a una federazione locale.
Il bovino deve essere della razza Tajima e deve provenire da bestiame che è sempre rimasto nelle regioni montuose giapponesi.

L’alimentazione dei bovini deve consistere solo di grano, fieno e riso.

L’ambiente in cui crescono deve essere rilassante e privo di stress.

I bovini vengono effettivamente massaggiati per compensare il loro scarso movimento e ottenere il giusto rapporto tra muscolo e grasso.

Caratteristiche: La carne di Kobe è marmorizzata alla perfezione, con il grasso intramuscolare distribuito in modo eccellente.

È molto tenera, succulenta e saporitissima. Inoltre, offre solo grassi polinsaturi, con un apporto di colesterolo nettamente inferiore rispetto ad altre carni rosse.

Prezzo: La carne di Kobe è molto cara, soprattutto al di fuori del Giappone.

I ristoranti giapponesi migliori indicano la qualità della carne servita e l’origine esatta del capo di bestiame

Metodo di Cottura della Carne Kobe

La cottura più corretta è quella media o al sangue.

Cuocila per 3 minuti per lato (per grandezza standard) e poi lasciala riposare per lo stesso tempo di cottura.

La carne di Kobe non è più delicata delle altre razze bovine, quindi segui le indicazioni standard per la cottura.

In sintesi, la carne di Kobe è una prelibatezza unica, da gustare con rispetto e attenzione.

Valori nutrizionali della carne kobe

La carne di Kobe è una prelibatezza unica, con caratteristiche organolettiche e gustative considerate uniche ed inimitabili. Vediamo i valori nutrizionali per 100 grammi di carne di Kobe:

Calorie: Circa 250 kcal.
Proteine: 22 grammi.
Lipidi: 28 grammi, di cui 11 grammi di grassi saturi e 1,5 grammi di grassi trans.
Colesterolo: Presente. La carne di Kobe è ricca di proteine ad alto valore biologico, vitamine e sali minerali.

Tuttavia, a causa del suo apporto lipidico considerevole, è poco adatta alla dieta ordinaria, soprattutto in caso di sovrappeso.

Pertanto, è importante gustarla con moderazione e apprezzarne la sua unicità.

carne kobe-carne wagyu-carne kebab-carne picanha-tomahawk carne-

Come cucinare la carne Kobe

La carne Kobe è una prelibatezza unica, con caratteristiche organolettiche e gustative considerate inimitabili.

Ecco alcuni suggerimenti su come cucinarla:

Temperatura Ambiente:

Prima di cucinarla, togli la carne dal frigo e lasciala riposare da 20 minuti a un’ora, affinché raggiunga gradualmente la temperatura ambiente.

Se la carne è stata conservata in freezer, tirala fuori 24 ore prima e lasciala nel frigorifero.

Grasso:

La bontà della Wagyu (di cui la Kobe è una sottocategoria) sta nel suo grasso, che si scioglie in bocca rilasciando un aroma speciale.

Durante la cottura, evita di far uscire troppo questo grasso, altrimenti perderesti il suo valore principale.

Marinatura:

Non marinate questa carne. Gli elementi acidi nelle marinature possono indurire le fibre e alterare il suo sapore unico.

Asciugatura:

Prima di cuocerla, asciugala con carta da cucina per assorbire il sangue in eccesso.
Cottura: La cottura più corretta è quella media o al sangue.

Cuocila per 3 minuti per lato (per una grandezza standard) e poi lasciala riposare per lo stesso tempo di cottura.

Questo vale soprattutto per le parti di Wagyu che contengono più grasso, come il sirloin o il ribeye.

Servizio:

Servi la carne di Kobe con salse e spezie come wasabi, senape, pepe nero o salsa di soia per esaltare ancora di più i suoi pregi.

Ricorda che la carne di Kobe è preziosa, quindi gustala con rispetto e attenzione!

Carne Wagyu

La carne Wagyu ha radici profonde nella tradizione giapponese e proviene da bovini della razza Wagyu, che sono stati allevati con cura e dedizione secondo antiche pratiche.

Il termine “Wagyu” significa letteralmente “bovino giapponese” e i bovini Wagyu sono noti per la loro genetica speciale e il processo di ingrasso specifico che crea l’inconfondibile marmorizzazione della carne.

carne kobe-carne wagyu-carne kebab-carne picanha-tomahawk carne-

Origini e Caratteristiche Uniche della Carne Wagyu

Origine:

La carne Wagyu ha una lunga storia nel Giappone rurale. Prima del 1868, l’uso di manzo come alimento era severamente limitato in Giappone per motivi religiosi. 

Dopo l’apertura dei confini internazionali, le razze di manzo straniere vennero importate e incrociate con le razze locali, dando origine alle razze di Wagyu che conosciamo oggi.

Caratteristiche Uniche

Marmorizzazione:

La carne Wagyu è famosa per la sua straordinaria marmorizzazione, cioè l’intricato intreccio di grasso intramuscolare che si scioglie durante la cottura, conferendo al piatto un sapore ricco e una tenerezza senza pari.

Equilibrio tra Proteine e Grassi: Il grasso di Wagyu ha un punto di fusione più basso rispetto a quello delle altre carni, il che lo rende incredibilmente morbido al palato.

Inoltre, la carne Wagyu è caratterizzata da un equilibrio perfetto tra proteine e grassi, il che la rende deliziosamente succulenta.

Preparazione e Cottura della Carne Wagyu

La carne Wagyu è solitamente servita tagliata in fette sottili per consentire al grasso di distribuirsi uniformemente durante la cottura e migliorare l’esperienza gustativa complessiva.

La griglia o la padella in ghisa sono ideali per catturare i succhi e garantire che la carne rimanga succosa e tenera.

Accompagna la carne Wagyu con salsa di soia, olio di sesamo e, se preferisci, aggiungi un po’ di wasabi o salsa ponzu per esaltare i sapori.

La carne Wagyu è una delizia culinaria che offre un’esperienza unica per i buongustai di tutto il mondo.

Differenze tra la carne di Kobe e carne Wagyu

La carne di Kobe e quella Wagyu sono entrambe prelibatezze giapponesi, ma ci sono alcune differenze importanti tra di loro:

Origine:

Kobe: La carne di Kobe proviene dalla prefettura di Hyogo, in Giappone. Per essere considerata carne di Kobe, deve seguire rigorose specifiche di allevamento e produzione.
Wagyu: Il termine “Wagyu” significa letteralmente “mucca o manzo giapponese”. Esistono quattro razze diverse di Wagyu, e non tutte appartengono alla categoria di carne di Kobe.

Razza:

Kobe: Il manzo Kobe appartiene alla razza Kuroge Washu, una delle razze Wagyu. È cresciuto nella prefettura di Hyogo.
Wagyu: Il termine Wagyu si riferisce a tutte le carni provenienti dal Giappone. Esistono diverse razze Wagyu, come Kuroge Washu, Akage Washu, Mukaku Washu e Nihon Tankaku Washu.

Qualità e Classificazione:

Kobe: La carne di Kobe è considerata l’eccellenza dell’eccellenza. Viene classificata in base al grado di resa della carne e al grado di qualità.
Wagyu: Esistono diverse classificazioni di Wagyu, e non tutte raggiungono lo stesso livello di eccellenza del Kobe.

Prezzo:

Kobe: La carne di Kobe è molto costosa e rara.
Wagyu: Il Wagyu ha un prezzo più moderato rispetto al Kobe.

In sintesi, il Kobe è una varietà specifica di carne Wagyu, ma non tutte le Wagyu sono Kobe. Entrambe rappresentano l’epitome della carne di alta qualità, ma il Kobe è ancora più esclusivo.

Bistecca di Wagyu alla Griglia

Ingredienti:

  • Bistecca di Wagyu con uno spessore di 12-20 mm
  • Sale
  • Pepe macinato grossolanamente
  • 15 ml di olio extra vergine di semi di sesamo
  • 2 spicchi d’aglio grandi, sbucciati

Istruzioni:

  1. Porta la bistecca a temperatura ambiente:

    • Togli la carne dal frigorifero 20-60 minuti prima di cuocerla e lascia che giunga a temperatura ambiente. Questo favorirà una cottura uniforme.
  2. Condisci la bistecca:

    • Cospargi di sale e pepe un lato della bistecca. Non premere né strofinare il condimento: è meglio evitare di maneggiare troppo la carne.
  3. Scalda l’olio e l’aglio in una padella:

    • Versa 15 ml di olio extra vergine di semi di sesamo in una padella grande, preferibilmente in ghisa, e lascialo riscaldare per circa 30 secondi a fiamma medio-alta.
    • Taglia 2 spicchi d’aglio grandi e adagiali nell’olio, facendoli appassire per circa 30 secondi. L’aglio insaporirà l’olio di sesamo, che ha un gusto neutro.
  4. Adagia la bistecca sulla padella:

    • Prendila tenendo un’estremità con la mano e l’altra con un paio di bacchette, quindi appoggia delicatamente la parte condita sulla padella calda.
  5. Condisci l’altro lato della bistecca:

    • Cospargi sale e pepe macinato grossolanamente sulla carne nella padella, dal lato non condito in precedenza.
  6. Scotta la bistecca:

    • Cuoci a fiamma medio-alta per un minuto circa. In questo modo si dorerà leggermente.
    • Se ha uno spessore superiore ai 12-20 mm, conviene farla cuocere per un altro minuto.
    • Trascorso un minuto, dovrebbe fuoriuscire del succo dalla superficie della bistecca.
  7. Servi la bistecca di Wagyu:

    • Accompagna con riso bianco, spicchi di lime, wasabi, sale grosso e erba cipollina tritata.

Consiglio dell’Esperto:

  • Modifica temperatura e tempi di cottura in base al sapore che stai cercando. La grigliatura a temperatura elevata seguita da una cottura a fuoco basso può essere una buona opzione.

Buon appetito! 

Carne Kebab

Il kebab, un piatto tipico della cucina mediorientale, è un assemblaggio di strati di carne di manzoagnello o pollo che viene arrostito lentamente su uno spiedo rotante.

Questa carne speziata viene poi tagliata verticalmente con una lama affilata per ottenere degli straccetti. Il termine “döner” (che significa “carne arrostita”) si riferisce proprio a questo spiedo rotante.

Ecco alcune informazioni interessanti sul kebab:

  1. Varietà di Carne Kebab:

    • Il kebab può essere preparato con diverse varietà di carne:
      • Manzo: La carne di manzo è tradizionalmente utilizzata per il kebab.
      • Agnello: L’agnello aggiunge un sapore ricco e succulento.
      • Pollo: Il pollo è una scelta più leggera e meno grassa.
  2. Marinatura e Spezie:

    • La carne viene marinata con una miscela di spezie come cuminopaprikaagliocoriandolo e pepe nero.
    • La marinatura conferisce alla carne il suo sapore caratteristico.
  3. Assemblaggio e Farcitura:

    • Il kebab viene servito all’interno di un panino arabo o una piadina.
    • È farcito con una varietà di ingredienti, tra cui:
      • Insalata iceberg o altre verdure fresche.
      • Pomodori.
      • Cipolle rosse.
      • Salsa allo yogurt o salsa piccante.
  4. Versione Fatta in Casa:

    • È possibile preparare il kebab anche a casa, utilizzando carne di pollo o tacchino.
    • La marinatura e la cottura possono essere adattate ai propri gusti.
    • Il pane pita farcito con carne e verdure fresche crea un pasto delizioso e soddisfacente.

In breve, il kebab è un piatto versatile e gustoso, perfetto per una cena veloce o una serata fra amici!

carne kobe-carne wagyu-carne kebab-carne picanha-tomahawk carne-

Ricetta semplice per preparare la carne kebab in casa

Questo famoso street food deriva dal tradizionale piatto turco chiamato döner kebab, che si può mangiare al piatto o nella pita, un pane rotondo tipico dei paesi mediorientali.

Il termine “döner”, come il suo equivalente greco, il “gyros”, si riferisce al tipico spiedo rotante su cui viene impilata e cotta la carne speziata, per poi essere tagliata verticalmente con una lama affilata per ottenere degli straccetti.

Ingredienti:

Per la carne (per 8 panini):

  • Sovracosce di pollo (disossate): 1 kg
  • Fettine di vitello (punta di petto): 500 g
  • Mele Granny Smith: 2

Per la marinatura:

  • Olio extravergine d’oliva: 3 cucchiai
  • Aglio: 4 spicchi
  • Scorza di limone: 2
  • Paprika piccante: 1 cucchiaio
  • Cumino in polvere: 1 cucchiaino
  • Coriandolo in polvere: 1 cucchiaino
  • Rosmarino (q.b.)
  • Sale fino: 1 cucchiaio
  • Pepe nero: 1 cucchiaino

Per le verdure:

  • Pomodori ramati: 200 g
  • Cipolle rosse: 100 g
  • Cavolo cappuccio: 100 g
  • Cavolo rosso: 100 g
  • Lattuga iceberg: 100 g
  • Acqua (q.b.)
  • Ghiaccio (q.b.)
  • Succo di limone: 2

Per la salsa allo yogurt:

  • Yogurt greco: 100 g
  • Succo di limone: 1
  • Olio extravergine d’oliva: 1 cucchiaio

Per i panini:

  • Pita: 8

Per completare:

  • Ketchup (q.b.)

Preparazione:

  1. Preparazione della marinatura per la carne:

    • In una pirofila capiente, versate il sale, la paprika, il pepe e gli spicchi di aglio sbucciati e leggermente schiacciati.
    • Aggiungete gli aghetti di rosmarino, la scorza grattugiata dei limoni e l’olio.
    • Unite anche il cumino e il coriandolo in polvere, poi mescolate tutto.
    • Adagiate all’interno le fette di pollo e di vitello.
    • Massaggiate la carne con le mani per insaporirla uniformemente con la marinatura, poi coprite con pellicola e lasciate marinare in frigorifero per almeno 4 ore.
  2. Preparazione delle verdure:

    • Tagliate i pomodori a fette, le cipolle a rondelle e il cavolo cappuccio e rosso a striscioline sottili.
    • Immergete il cavolo in acqua fredda con ghiaccio e succo di limone per renderlo croccante.
  3. Preparazione della salsa allo yogurt:

    • Mescolate lo yogurt greco con il succo di limone e l’olio extravergine d’oliva.
  4. Cottura della carne:

    • Cuocete le fette di carne marinata su una griglia o in una padella antiaderente fino a doratura uniforme.
  5. Assemblaggio del kebab:

    • Scaldate le pite e farcitele con la carne, le verdure e la salsa allo yogurt.
    • Aggiungete ketchup a piacere.
  6. Servite il vostro kebab fatto in casa caldo e gustate!

Nota: Potete personalizzare il kebab con altre verdure o salse a vostro piacimento. Buon appetito!

Carne Picanha

La carne picanha, nota anche come codone di manzo o punta di sottofesa, è un taglio tipico della cucina brasiliana e sudamericana. Ecco alcune informazioni su questo prelibato taglio di carne:

  1. Origine e Forma:

    • La carne picanha è ricavata dalla parte posteriore della coscia del bovino, tra lo scamone e la sottofesa.
    • Ha una forma triangolare con un abbondante strato di grasso caratteristico nella parte superiore.
  2. Cottura Ideale:

    • La carne picanha è perfetta per la griglia e può essere preparata in vari modi:
      • Alla spada o spiedo: Le fette di carne vengono infilate su uno spiedo con la parte grassa verso l’esterno e cotte lentamente.
      • In indiretta (pezzo intero): La picanha viene cotta a fuoco indiretto fino a raggiungere la temperatura desiderata.
      • In diretta (come una bistecca): Si cuoce direttamente sulla griglia fino a ottenere una bella rosolatura esterna e una cottura interna di circa 54°C.
  3. Consigli per la Cottura:

    • Taglia la picanha in fette spesse (circa 3-4 centimetri) e piegale su uno spiedo o spada.
    • Puoi seguire la tecnica brasiliana (posizionando la spada in senso verticale) o quella italiana (posizionando lo spiedo in senso orizzontale sulla griglia).
  4. Condimenti:

    • Puoi lasciare la carne al naturale o aggiungere sale grosso e pepe.
    • In Brasile, spesso si usa condire con sale grosso e pepe prima della cottura.

La carne picanha è un taglio prelibato, ricco di sapore e succulenza. Buonissima da gustare in una grigliata! 

Tomahawk carne

La  Tomahawk carne è un taglio di manzo particolare e spettacolare, caratterizzato da un lungo osso che ricorda l’arma utilizzata dai nativi americani. Ecco cosa devi sapere su questo taglio:

  1. Origine e Forma:

    • La bistecca Tomahawk proviene dalla parte anteriore della lombata di manzo.
    • Ha una forma triangolare con uno spesso strato di grasso sulla parte superiore.
    • Il suo nome richiama l’ascia utilizzata dai nativi americani.
  2. Caratteristiche:

    • La Tomahawk è un vero e proprio gioiello della macelleria, con un osso lungo e una carne succulenta.
    • È un taglio di carne molto grande, con un peso che può variare da 800 grammi a 1,8 kg.
    • La sua forma e il grasso distribuito uniformemente rendono questa bistecca incredibilmente morbida e succosa.
  3. Cottura Ideale:

    • La cottura alla brace è il modo migliore per gustare la bistecca Tomahawk.
    • Prima di cuocerla, lasciala raggiungere la temperatura ambiente.
    • Massaggiala con olio d’oliva per renderla più morbida e succosa.
    • Cuocila per circa 2 minuti per lato a fuoco alto, quindi per altri 10 minuti a temperatura più bassa.

La Tomahawk è un taglio prelibato, perfetto per gli amanti della carne alla griglia! 

 

Seguici anche sui social:

 

https://www.instagram.com/anticamacelleriaitaliana/

https://www.facebook.com/anticamacelleriaitaliana

https://twitter.com/AMacelleria