Massimo e Alessandro

PRODOTTI IN PROMO!

Cannelloni di carne ricetta di nonna: 7 passaggi gustosi

cannelloni di carne ricetta di nonna-ricetta polpette di carne-ricetta brodo di carne-polpettone di carne macinata-involtini di carne

Condividi con i tuoi amici!

deliziosi cannelloni di carne secondo la ricetta tradizionale della nonna

Indice

Cannelloni di carne ricetta di nonna

Ingredienti:

  • 250g di cannelloni secchi
  • 500g di carne macinata di manzo
  • 1 cipolla media, tritata finemente
  • 2 spicchi d’aglio, tritati finemente
  • 400g di passata di pomodoro
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • 1 cucchiaino di origano secco
  • 1 cucchiaino di basilico secco
  • Sale e pepe q.b.
  • Olio d’oliva q.b.
  • 300g di mozzarella, tagliata a cubetti
  • 100g di parmigiano reggiano grattugiato
  • Prezzemolo fresco, tritato finemente (per guarnire)

Istruzioni:

  1. In una padella capiente, scaldare un po’ di olio d’oliva a fuoco medio. Aggiungere la cipolla tritata e l’aglio e soffriggere fino a quando diventano traslucidi.

  2. Aggiungere la carne macinata e rosolarla fino a quando è completamente cotta e dorata.

  3. Aggiungere la passata di pomodoro, il concentrato di pomodoro, l’origano, il basilico, il sale e il pepe. Mescolare bene e lascia cuocere a fuoco basso per circa 15-20 minuti, finché la salsa si sarà addensata leggermente. Assaggiare e aggiustare di sale e pepe, se necessario.

  4. Nel frattempo, cuocere i cannelloni in abbondante acqua salata seguendo le istruzioni riportate sulla confezione. Assicurarsi di cuocerli al dente in modo che non diventino troppo molli durante la cottura successiva.

  5. Una volta cotti i cannelloni, scolarli e lasciarli raffreddare leggermente fino a quando puoi maneggiarli senza scottarti.

  6. Preriscaldare  il forno a 180°C e preparare una teglia da forno leggermente unta con olio d’oliva.

  7. Prendere un cannellone alla volta e riempirlo con un po’ di carne macinata preparata e qualche cubetto di mozzarella. Arrotolare il cannellone attorno al ripieno e adagiarlo nella teglia da forno preparata.

  8. Ripetere il processo con tutti i cannelloni, quindi cospargere la superficie con il parmigiano grattugiato.

  9. Infornare i cannelloni nel forno preriscaldato e cuoci per circa 20-25 minuti, o fino a quando il formaggio è dorato e fuso.

  10. Una volta cotti, sfornare i cannelloni e lasciarli riposare per qualche minuto prima di servirli. Guarnire con prezzemolo fresco tritato prima di portarli in tavola.

Servire i deliziosi cannelloni di carne ricetta di nonna caldi e accompagnarli con una fresca insalata verde o del pane croccante. Buon appetito!

cannelloni di carne ricetta di nonna-ricetta polpette di carne-ricetta brodo di carne-polpettone di carne macinata-involtini di carne

7 strati di gusto

  1. Carne Macinata: La base della ricetta, che offre un sapore carnoso e robusto.
  2. Salsa di Pomodoro: Aggiunge un gusto dolce e acidulo che si sposa bene con la carne.
  3. Formaggio: Come la mozzarella e il parmigiano, che aggiungono cremosità e un sapore ricco.
  4. Aromi e Spezie: Come l’aglio, la cipolla, l’origano e il basilico, che arricchiscono il piatto con profumi e sapori erbacei.
  5. Cannelloni: La pasta stessa, che offre una consistenza morbida e neutra che si amalgama con gli altri ingredienti.
  6. Cuocitura al Forno: Che crea una crosticina dorata e croccante sulla superficie, aggiungendo una dimensione extra di gusto.
  7. Guarnizioni: Come il prezzemolo fresco, che non solo aggiunge colore ma anche freschezza e profondità al piatto.

Questi “strati di gusto” insieme creano un’esperienza culinaria appagante, che è tipica dei cannelloni di carne tradizionali.

 
 
 
 

Ricetta polpette di carne

La ricetta polpette di carne sono un classico intramontabile, perfetto per le cene in famiglia o per un pranzo sfizioso.

Ecco una ricetta polpette di carne semplice e gustosa:

Ingredienti:

350 g di carne macinata di manzo
150 g di carne macinata di maiale
60 g di mollica di pane fresco (ammorbidita nel latte)
80 g di Parmigiano Reggiano DOP grattugiato
1 uovo
Sale e pepe nero q.b.
1 ciuffo di prezzemolo tritato
Olio di semi q.b. per friggere

Preparazione:

In una ciotola, unisci la carne trita di manzo e quella di maiale.

Aggiungi la mollica di pane ammorbidita, l’uovo, il Parmigiano Reggiano grattugiato, il prezzemolo tritato, il sale e il pepe.

Mescola bene fino a ottenere un composto omogeneo.
Copri l’impasto e lascialo riposare in frigo per circa 30 minuti.

Con le mani leggermente umide, preleva un po’ di impasto alla volta e forma delle polpette rotonde.

Scalda un po’ d’olio in una padella antiaderente. L’olio dovrebbe arrivare a metà altezza delle polpette.

Quando l’olio è caldo, immergi le polpette e rosolale su tutti i lati (circa 6-7 minuti).

Copri con un coperchio e cuoci per altri 3 minuti per farle cuocere anche al cuore.

Le polpette di carne sono pronte! Servile calde con purè di patate o una fresca insalata.

Queste polpette sono irresistibili e si prestano a diverse varianti di cottura: al forno, fritte o in umido.

cannelloni di carne ricetta di nonna-ricetta polpette di carne-ricetta brodo di carne-polpettone di carne macinata-involtini di carne

Ricetta Polpette di carne al Forno: Un Classico Rivisitato

La ricetta polpette di carne al forno sono una variante succulenta delle classiche polpette di carne.

Queste piccole delizie sono morbide, saporite e perfette per tutta la famiglia.

Ecco come prepararle:

Ingredienti:

400 g di carne macinata di manzo
200 g di salsiccia
½ spicchio d’aglio
100 g di pane raffermo (solo mollica)
40 g di pecorino grattugiato
2 uova
1 ciuffo di prezzemolo
60 g di Grana Padano DOP
Sale e pepe nero q.b.
2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
150 g di brodo di carne

Preparazione:

Ammolla la mollica di pane in acqua fino a coprirla.
Trita finemente l’aglio e il prezzemolo.

Rimuovi il budello dalla salsiccia e sgranala con le mani.

In una ciotola, mescola la carne macinata, la mollica ben strizzata, la salsiccia, l’aglio, il prezzemolo, il Grana Padano, il pecorino, le uova, il sale e il pepe.

Impasta bene il tutto fino a ottenere un composto omogeneo.

Copri con un piatto e lascia riposare in frigo per 15 minuti.

Forma le polpette (circa 30 g ciascuna) e disponile su un vassoio.

Ungi una pirofila e posiziona le polpette all’interno.

Versa il brodo tiepido sulla pirofila.

Cuoci in forno statico preriscaldato a 180°C per 15 minuti, quindi gira le polpette e cuoci per altri 15 minuti in modalità ventilata.

Le polpette al forno sono perfette da accompagnare con purè di patate o un’insalata mista. Il loro sapore deciso e la consistenza succosa le renderanno un successo a tavola.

I tipi di carne ideali per la ricetta polpette di carne

La scelta della carne per le polpette di carne è fondamentale per ottenere un risultato gustoso e succulento. Ecco alcune opzioni da considerare:

Manzo: La carne di manzo è una scelta classica per le polpette. È saporita e si presta bene a diverse preparazioni. Puoi utilizzare carne macinata di manzo per polpette robuste e piene di sapore.

Maiale: La carne di maiale aggiunge morbidezza e un tocco di dolcezza alle polpette. Mescolare manzo e maiale può dare un equilibrio perfetto tra sapore e consistenza.

Carne Mista: Un mix di manzo e maiale (o altre carni) può essere ideale. Questo ti permette di ottenere il meglio di entrambi i mondi: la robustezza del manzo e la morbidezza del maiale.

Carne di Vitello: La carne di vitello è delicata e leggera. Se preferisci polpette più tenere, il vitello è una scelta eccellente.

Carne di Pollo o Tacchino: Per una versione più leggera, puoi utilizzare carne di pollo o tacchino. Le polpette saranno meno caloriche e altrettanto gustose.

Origine delle Polpette: Dai Persiani all’Europa

Antica Persia: L’origine delle polpette risale ai persiani. Le kofta, tipiche polpette del Medio Oriente, devono il loro nome alla parola persiana “koofteh”, che significa “carne pestata”. Queste delizie si diffusero attraverso guerre e contatti tra diverse popolazioni, passando prima dalla Grecia e poi da Roma.

Antica Roma: Anche gli antichi Romani apprezzavano le polpette. Nel suo trattato “De Re Coquinaria”, Apicio le chiama “esicia omentata”. Si trattava di pietanze comuni preparate con garum (una salsa a base di interiora di pesce), carne, bacche di mirto e mosto.

Europa: Nel XV secolo, il trattato di Maestro Martino da Como menziona le polpette come involtini di vitello e lardo, insaporiti con spezie e cotti allo spiedo. Nel corso del tempo, la ricetta si è trasformata. Nel XIX secolo, Pellegrino Artusi scrisse la ricetta delle polpette di lesso, descrivendole come una preparazione familiare a tutti.

Significato del Nome “Polpette”

L’origine del termine “polpette” non è del tutto chiara. Alcune teorie suggeriscono che derivi dal francese “paupière”, che significa “palpebra”.

Questo riferimento potrebbe essere legato al movimento delle mani mentre si impasta la carne, simile all’apertura e alla chiusura delle palpebre.

In sintesi, le polpette hanno attraversato culture e secoli, da un piatto di lusso a un alimento di recupero. Oggi, le polpette sono amate in molte varianti e fanno parte della tradizione culinaria di diverse regioni.

Varianti della ricetta polpette di carne

Le polpette di carne sono un piatto amato in tutta Italia e si prestano a numerose varianti. Ecco alcune delle più gustose e tradizionali:

Polpette di Carne Classiche: Preparate con macinato di manzo e maiale, uova, parmigiano, pangrattato, prezzemolo, cipolla e spezie. Si mangiano spesso come secondo piatto abbinato a verdure o contorni sfiziosi.

Polpette al Sugo: Le classiche polpette in umido, cotte in una salsa di pomodoro profumata con aglio e basilico. Si servono con pasta o purè di patate.

Polpette di Melanzane: Una variante vegetariana, preparata con melanzane grigliate, pane grattugiato, uova, formaggio e aromi. Si cuociono al forno o in padella.

Polpette di Tonno: Perfette per gli amanti del pesce, queste polpette si preparano con tonno in scatola, pangrattato, uova, prezzemolo e capperi.

Polpette di Zucchine: Leggere e delicate, le polpette di zucchine si realizzano con zucchine grattugiate, uova, formaggio e aromi. Ideali per l’estate.

Polpette di Patate: Un piatto di recupero, perfetto per utilizzare le patate avanzate. Si preparano con patate lessate, uova, formaggio e spezie.

Polpette di Ceci: Una variante vegana, realizzata con ceci lessati, cipolla, prezzemolo e spezie. Si cuociono al forno.

Polpette di Lenticchie: Ricche di proteine vegetali, le polpette di lenticchie si preparano con lenticchie lessate, pane grattugiato, uova e aromi.

Polpette di Fagioli: Simili alle polpette di ceci, ma con fagioli lessati. Saporite e nutrienti.

Polpette di Riso: Un modo originale per utilizzare il riso avanzato. Si mescola il riso con uova, formaggio e spezie, quindi si friggono.

Scegli la tua variante preferita e buon appetito!

Ricetta Brodo di Carne

La ricetta brodo di carne è una base fondamentale per molte zuppe, minestre e risotti. Ecco come prepararlo:

Ingredienti:

600 g di cappone
600 g di coda di bovino adulto
100 g di salsiccia di maiale (facoltativa)
1 gamba di sedano (peso netto 100 g)
1 carota (peso netto 100 g)
1 cipolla bianca (peso netto 100 g)
7 litri di acqua
Sciacqua le ossa e la carne sotto acqua corrente.
Pulisci e lava le verdure (carota, sedano, patate, cipolle, pomodori).
In una pentola capiente, metti i pezzi di carne, le ossa, i nervetti e le verdure.
Ricopri tutto con acqua fredda e porta a ebollizione.
Cuoci a fuoco lento per almeno 3 ore.
Filtra il brodo e utilizzalo nelle tue ricette

cannelloni di carne ricetta di nonna-ricetta polpette di carne-ricetta brodo di carne-polpettone di carne macinata-involtini di carne

Le origini della ricetta brodo di carne

La storia della ricetta brodo di carne è avvolta in un’atmosfera di tradizione e comfort. Risale a tempi antichi, quando le nonne e le madri italiane preparavano con cura questo brodo come una vera e propria opera d’arte culinaria. Vediamo alcune delle sue origini:

Origini Antiche:

La tecnica di immergere ingredienti in liquidi caldi è una delle più antiche nella storia della cucina.
Testimonianze di questa pratica si trovano nella Bibbia, dove si parla di versare il brodo su carne e focacce azzime.
Nel Medioevo, le famiglie appendevano calderoni vicino al camino, aggiungendo giorno dopo giorno gli ingredienti disponibili per arricchire l’acqua.
Il focolare della casa era sempre acceso per scaldare e cuocere grandi quantità di cibo, raccogliendo ogni prodotto dell’orto e recuperando ritagli di carne meno pregiati.

La Trasformazione Francese:

La Francia ha trasformato il brodo in un piatto prelibato.
Chef attenti hanno studiato il brodo, trasformandolo in un elemento fondamentale della cucina.
Nella Parigi ottocentesca, nacquero i bouillon, locali specializzati nella degustazione di brodo, offrendo anche la carne utilizzata per la ricetta.
Antoine Carême, cuoco al servizio di Napoleone e dello Zar Alessandro I, dedicò un trattato intero al brodo.

Dai Campi ai Supermercati:

Il brodo, da piatto povero e democratico, è diventato uno dei protagonisti dell’industria alimentare del dopoguerra.
Oggi, lo troviamo in forme diverse, dalle zuppe ai risotti, fino ai tortellini e alle pastine, sempre fondamentale sulla tavola.

In breve, il brodo di carne ha attraversato secoli di tradizione e innovazione, portando comfort e bontà nelle case di tutto il mondo.

Benefici della ricetta brodo di carne

La ricetta brodo di carne è un comfort food apprezzato in molte culture. Sebbene le proprietà curative non siano ancora state confermate dalla letteratura scientifica, il brodo di carne è considerato un toccasana per i malanni invernali. Ecco alcuni dei suoi benefici:

Comfort e Benessere Mentale:

Gustare una tazza di brodo caldo, dal sapore delicato, può migliorare il tono dell’umore.
Richiama l’infanzia e le “coccole” materne, offrendo un senso di comfort.

Digestione e Inappetenza:

Le sostanze contenute nel brodo di carne stimolano la secrezione gastrica.
È indicato per iniziare un pasto o come intermezzo in un pasto di diverse portate.
Utile per soggetti anemici e inappetenti.

Leggerezza e Sicurezza:

Il brodo di carne è migliore del dado, spesso ricco di additivi come il glutammato.
Contiene modesti livelli di proteine, vitamine e minerali.
Sgrassando il brodo, si ottiene una versione ancora più leggera.

In breve, anche se le proprietà terapeutiche non sono ancora del tutto confermate, la ricetta brodo di carne è un piacevole comfort food che può apportare benefici sia al corpo che alla mente.

Polpettone di Carne macinata

Il polpettone di carne macinata è un piatto che evoca calore familiare e sapori avvolgenti. Scopriamo le sue origini, la tradizione e qualche curiosità su questa deliziosa preparazione.

Dalla Polpetta al Polpettone: L’Origine del Nome

Il polpettone di carne macinata è una versione “espansa” delle polpette.

Ha una forma allungata e cilindrica, spesso servito tagliato a fette come secondo piatto o piatto unico.

Il nome stesso “polpettone” di carne macinata potrebbe derivare dall’accrescitivo del termine “polpetta”.

La parola “polpetta” ha origini discusse: alcuni credono derivi da “paupière”, che significa “palpebra”, poiché la sua preparazione ricorda le palpebre che si chiudono per proteggere gli occhi.

 Altri sostengono che “polpetta” faccia riferimento alla piccola quantità di polpa, solitamente di vitello, utilizzata per preparare queste deliziose pietanze.

La Tradizione Italiana

Le prime tracce scritte delle polpette risalgono al Quindicesimo secolo.

Mastro Martino, cuoco del patriarca di Aquileia, menziona le polpette nel suo Libro de Arte Coquinaria.

Tuttavia, le polpette di allora erano diverse da quelle che conosciamo oggi.

Invece di tritare la carne e mescolarla con altri ingredienti, Mastro Martino suggeriva di battere le fettine di vitello con un coltello, appiattirle e farcirle prima di arrostirle allo spiedo. 

Questo metodo le rendeva più simili agli involtini che alle polpette attuali.

Con il passare del tempo, le polpette, in diverse varianti sempre più elaborate, sono diventate le piccole protagoniste di ricettari italiani.

Oggi, il polpettone di carne macinata  è una preparazione casalinga, perfetta anche per riciclare gli avanzi del giorno precedente con gusto e fantasia.

Può essere servito come secondo piatto o piatto unico, a seconda dell’occasione e della presentazione.

Consigli per un  Perfetto Polpettone di carne macinata.

Ingredienti:

Usa carne macinata di alta qualità, pane raffermo, uova, formaggio grattugiato, erbe aromatiche e spezie.

Farcitura:

Sperimenta con ripieni come prosciutto, formaggio, spinaci o funghi.

Cottura:

Cuoci il polpettone al forno o in padella con un filo d’olio fino a doratura.
Salsa:

Accompagna con una salsa di pomodoro o una salsa al vino rosso.

Il polpettone di carne macinata è un piatto che unisce tradizione e creatività, portando in tavola un abbraccio di sapori e ricordi di famiglia.

Buon appetito!

cannelloni di carne ricetta di nonna-ricetta polpette di carne-ricetta brodo di carne-polpettone di carne macinata-involtini di carne

Ricetta polpettone di carne macinata

Il polpettone di carne macinata è un classico intramontabile.

Con la sua forma cilindrica e il suo profumo intenso, il polpettone è il simbolo dei pranzi in famiglia.

Ecco una ricetta base per preparare un delizioso polpettone di carne macinata:

Ingredienti:

800 g di carne macinata mista (bovino e maiale)
200 g di mollica di pane
100 ml di latte
1 uovo
50 g di formaggio grattugiato
1 ciuffo di prezzemolo
1 spicchio d’aglio
700 g di passata di pomodoro
Olio extravergine di oliva
Sale e pepe q.b.

Procedimento:

Mettete a bagno la mollica di pane nel latte per qualche minuto, quindi strizzatela e trasferitela in una ciotola.

Aggiungete la carne macinata, l’uovo, il prezzemolo tritato e il formaggio grattugiato.

Impastate tutti gli ingredienti.

Trasferite il composto su un foglio di carta da forno e dategli la tipica forma cilindrica.

In una padella, rosolate lo spicchio d’aglio e poi eliminatelo.

Aggiungete il polpettone e fatelo rosolare da ogni lato.

Versate la passata di pomodoro in padella, regolate di sale e coprite.

Lasciate cuocere per circa 45 minuti a fuoco dolce.

A cottura ultimata, lasciate riposare il polpettone per una decina di minuti.

Tagliatelo a fette e servitelo con il sugo e il vostro contorno

Involtini di Carne

Gli involtini di carne sono un altro piatto irresistibile.

Questi involtini di carne ripieni in padella si sposano bene con primi piatti e sono perfetti per un menù di terra. Ecco come prepararli:

Ingredienti:
Fette di carne (manzo o vitello)
Formaggio (ad esempio, provola)
Salvia fresca
Sale e pepe q.b.
Olio extravergine di oliva
Procedimento:
Adagiate una fetta di carne su un piano di lavoro.
Aggiungete una fetta di formaggio e qualche foglia di salvia.
Arrotolate la carne su se stessa, formando un involtino.
In una padella, scaldate l’olio e rosolate gli involtini di carne da entrambi i lati.
Servite gli involtini di carne caldi, quando la carne è tenera e il ripieno è morbido e filante grazie al formaggio fuso.

 

Seguici anche sui social:

 

https://www.instagram.com/anticamacelleriaitaliana/

https://www.facebook.com/anticamacelleriaitaliana